Il rapporto Istat, del 20 Marzo 2016, definisce l’Italia fuori dalla crisi ma crescono le disuguaglianze di reddito. La differenza di genere, spiega l’Istat, “e’ una delle principali fonti di disuguaglianza” nella distribuzione dei redditi lordi da lavoro sul mercato. Per gli uomini occupati è relativamente più facile che per le occupate raggiungere livelli più elevati di reddito. Il reddito da lavoro cresce al crescere dell’età, con una flessione negli anni che precedono il pensionamento. Aumentano le famiglie in cui a lavorare è solo la donna, da poco più del 7 per cento del 2004 si e’ passati nel 2015 ad oltre il 210 per cento. A rivelarlo e’ appunto l’Istat nel suo rapporto annuale presentato questa mattina, dove viene anche sottolineata la diminuzione delle famiglie con più di un occupato (da 55,1 per cento a 50 per cento).

Guarda questo video e rifletti.     

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...